[Speciale Giochi da Tavolo] Disney Villainous

20 Febbraio, 2020
Posted in Giochi
20 Febbraio, 2020 Alessio Vissani

In autunno in Italia è uscito forse il titolo più atteso, dato dalla tematica così accattivante, targato Disney. Stiamo parlando ovviamente di Villainous edito da Ravensburger, titolo che agli ultimi Spiel 2019 di Essen ha spopolato con le sue due già nuove espansioni che arriveranno in Italia solo a partire dalla primavera 2020. La trama di questo gioco è tra le più semplici ma probabilmente tra le più ambite: se i cattivi Disney avessero una seconda chance e riuscissero a portare al successo la propria missione?
E se in un ipotetico mondo si scontrassero tutti insieme e l’uno contro l’altro per contrastarsi chiamassero addirittura i buoni per rallentare la missione del Villain stesso cosa accadrebbe?
Ecco spiegato in breve la trama di Villainous: semplicemente utilizzare sei dei più famosi cattivi Disney (altri sei sono già usciti con due nuove espansioni ma per ora solo in inglese) tra Capitan Uncino, Principe Giovanni, Jafar, Ursula, Malefica e la Regina di Cuori e combattere nel proprio regno sconfiggendo i rispettivi eroi.
L’idea è vincente non ci sono dubbi. Stiamo parlando di un gioco molto particolare, con un andamento asimmetrico e che possiamo inquadrare nella categoria Hand Management, gestione di carte nella propria mano. Ogni giocatore con il proprio villain ha una missione da compiere, ed ogni cattivo ha differente azioni per arrivare alla vittoria rispetto all’altro. L’estrema veridicità della storia intrecciata con i poteri delle carte rendono il gioco un piccolo grande capolavoro.
L’interazione è molto buona fino a quattro giocatori, se dovessimo trovare un punto debole forse la partita da cinque e da sei risulta macchinosa e con dei tempi morti molto lunghi, ma fino a quattro ogni partita, a seconda di come escono fuori le carte fato (quelle che vengono giocate dagli avversari sul proprio personaggio) e le stesse carte destino rappresentano una storia a sé sempre differente.

 


Materiali e soprattutto illustrazioni sono i suoi punti di forza. Gioco fenomenale per quanto riguarda la varietà di situazioni da fare

Potrebbe risultare un po’ ripetitivo dopo diverse giocate ma soprattutto una poca interazione con gli altri giocatori

 


LE PAGELLE DI CHIAROSCURO

Gioco: 7  Buonissimo party con un’ambientazione meravigliosa e dinamiche di gioco altrettanto interessanti
Costo: 6– Costo eccessivo in confronto ai materiali donati, praticamente solo carte (oltre alle bellissime statuette in 3d)

, , , , , , , , , , , , , , ,
Alessio Vissani

Alessio Vissani

Fotografo e Giornalista. Da Piccolo stavo con gli Indiani e ancora adesso il West e il mondo dei Nativi Americani è la mia più grande passione. Adoro correre, fare trekking in montagna e viaggiare in moto. Divoratore seriale di libri e fumetti, giocatore da più di vent’anni di D&D e collezionista di sabbia, minerali, LEGO e fossili.