[Speciale Essen 2019] Save the Meeples

Novembre 29, 2019
Posted in Giochi
Novembre 29, 2019 Marco Ciccio Cecchini

Girando tra gli stand della fiera a Essen, era quasi impossibile non notare questo gioco, dalla grafica e dai materiali veramente interessanti. Save the meeples, pubblicato dai francesi della Blue Cocker, si presenta a colpo d’occhio con un’ambientazione appagante, tra trenini di plastica, razzi da costruire e diorami che fanno venire voglia di sedersi al tavolo.

Parliamo ora del tema del gioco. Questo probabilmente è l’aspetto più simpatico e sicuramente originale. I giocatori (da 2 a 4) interpretano dei meeples (termine che viene da My people, letteralmente gli omìni, o pupazzetti, o cubetti, insomma ciò che si usa per giocare). I meeples vivono in un’oasi di pace nella foresta, ma vengono minacciati dagli umani che vogliono rapirli per utilizzarli nei propri giochi da tavolo. Quindi cercheranno di difendersi dal pericolo reclutando altri meeples, sfruttando le risorse per costruire razzi per una fuga nello spazio e fronteggiando i crudelissimi umani. Le dinamiche però non sembrano all’altezza della genialità dell’idea, risultando spesso dispersive e con un’interazione che porta quasi inevitabilmente a rivedere di continuo la propria strategia, col rischio di frustrazione in chi ama la linearità della pianificazione.

 

 


La buona cura dei materiali, nonostante la delicatezza dei diorami, e un’ambientazione divertente lo rendono un titolo interessante da intavolare, con una durata contenuta e un prezzo in linea con la qualità complessiva.

Alcune dinamiche di gioco rendono difficoltosa la pianificazione strategica sul lungo periodo, fornendo al gioco una sensazione di casualità poco apprezzabile in chi ama i boardgames strategici.


LE PAGELLE DI CHIAROSCURO

Gioco: 6.5 per l’ambientazione e la cura degli elementi nella scatola, complessivamente una buona idea ma con uno sviluppo su cui pesano dei punti interrogativi, uno su tutti: visto che è già successo, ci avranno spiegato male le regole?
Costo: 6.5 per un prezzo giustificato da una buona qualità e resa grafica

, , , , , , , , ,
Marco Ciccio Cecchini

Marco Ciccio Cecchini

Dove Ciccio non è un diminutivo ma uno stile di vita.