Chiaroscuro Consiglia: “Africa Sotto Zero”

17 Marzo, 2019
17 Marzo, 2019 Alessio Vissani

Chiaroscuro Consiglia: “Africa sotto zero”

Un’avventura incredibile, un viaggio attraverso l’Africa più dura scalando la vetta più alta del Continente Nero.

Fin qui potrebbe rappresentare un “normale” libro di viaggio, o tecnico da escursionisti, finché non si scopre che l’autore dell’impresa è un disabile con amputazione alla gamba destra.

Le imprese di Roby Bruzzone le abbiamo già raccontate sul numero 51 di Chiaroscuro (o in questo articolo)  e soprattutto nella meravigliosa serata di festeggiamenti del nostro numero 50 ma qui ci apprestiamo a segnalare il suo ultimo libro Africa Sotto Zero, dal Kenya alla Tanzania sfidando il Kilimangjaro scritto a quattro mani con il capitano della Nazionale di sitting volley Federico Blanc.

Scelta azzeccata quella del titolo, che riesce in pochissimo a catapultarti in due realtà: il luogo raccontato nelle pagine di Africa Sotto Zero è sicuramente sotto l’equatore e dettaglio da non trascurare, anche in Africa le temperature scendono sotto gli zero gradi.

Sì perché il racconto di Bruzzone-Blanc parte effettivamente dal classico “caldo africano” ma la scalata alla vetta del Kilimangiaro arriva ovviamente ad una temperatura più consona alle vette alpine che all’immaginario classico d’Africa.

In questo libro (che viene dopo LIMITI) ci si tuffa fin da subito a capofitto nell’impresa che Roby Bruzzone, insieme al suo allenatore Alessio Alfier, cercano di realizzare; scalare il Kilimangiaro passando lungo la complessa UMBWE Route (il sentiero più arduo) in soli quattro giorni: un’impresa già da record per un normodotato figuriamoci per un uomo dalla “gamba in spalla” ma la tenacia di Bruzzone non è nuova ad imprese straordinarie.

Senza andare nel dettaglio la bellezza di questo testo è la semplicità delle parole di Bruzzone mai banali e fuori luogo, unite alla riflessioni e spunti storici di Federico Blanc, un mix perfetto che ti portano a leggere pagina dopo pagina senza mai avere cali di tensione.

Le difficoltà della missione, l’altitudine, le problematiche fisiche ti portano alla conclusione che i limiti che crediamo invalicabili spesso lo sono perché è la nostra mente a farli diventare tali.

Bruzzone e Blanc riescono nel piccolo capolavoro di linguaggio testuale dove anche una semplice frase più essere la scintilla che potrebbe far muovere anche i sedentari più incalliti perché come ci ha raccontato lo stesso Bruzzone “il paradosso è che da motivatore di disabili sto diventando sempre più motivatore di normodotati”.

Voto di Chiaroscuro: 8+
Linguaggio semplice e diretto, un’avventura unica che ti fa riflettere, ti fornisce informazioni utilissime sull’Africa e alla fine ti commuove anche. CORAGGIOSO

, , , , , , , , , , , , ,
Alessio Vissani

Alessio Vissani

Fotografo e Giornalista. Da Piccolo stavo con gli Indiani e ancora adesso il West e il mondo dei Nativi Americani è la mia più grande passione. Adoro correre, fare trekking in montagna e viaggiare in moto. Divoratore seriale di libri e fumetti, giocatore da più di vent’anni di D&D e collezionista di sabbia, minerali, LEGO e fossili.